Belli freschi da più di 50 anni!

Nel 2012 Coccodì ha compiuto 50 anni!

Questo traguardo è motivo di gioia ed orgoglio, ma anche di gratitudine verso tutti coloro che hanno contribuito col proprio lavoro a far di Coccodì una realtà stimata.

Che il destino di una azienda non sia completamente nelle mani di chi la conduce è ancor più chiaro in quest’epoca di crisi economica e catastrofi naturali, dove anche una impresa sana e organizzata può essere spazzata via da forze non modificabili col proprio impegno.

Il cinquantesimo anniversario della fondazione è stato festeggiato con la coscienza che tutto quello che abbiamo non ci appartiene totalmente e ciò è anche alla base di una serenità contro corrente che ci caratterizza.

È per una fedeltà alla storia dell’azienda e per la positività che ci troviamo addosso, che abbiamo posto in atto progetti e investimenti di notevole portata che permetteranno a Coccodì di affrontare da protagonista i successivi 50 anni della sua attività.

È nato prima l'uovo

Perdeva tempo al bar del paese quando un signore
lo mandò in Versilia a vendere quel prodotto
che sarebbe diventato la sua passione. «Bisogna
desiderare nella vita, non ci si può accontentare».
Così Paolo Pellizzoni (detto Lino) è diventato il numero uno di Coccodì...

Coccodì ieri

Da oltre 50 anni Coccodì è sinonimo di freschezza e qualità nella produzione e distribuzione di uova fresche da consumo.

Coccodì nasce il 20 ottobre del 1962 da una geniale intuizione della Famiglia Gandolfi di Milano, quella cioè di rendere disponibile sulle tavole di ogni milanese uova fresche di giornata.

Sorgono così i primi allevamenti di galline ovaiole e contemporaneamente viene realizzato il primo sistema in Italia di raccolta, lavorazione e distribuzione di uova entro 24-48 ore dalla deposizione.

Anche il packaging è innovativo (6 uova in confezione di cartone sigillate costituiscono per quell’epoca una sorta di rivoluzione) e sarà destinato a fare da riferimento per tutto il settore negli anni a venire.

Coccodì oggi

Mezzo miliardo di uova l’anno tutte destinate al consumo alimentare, Coccodì in realtà è qualcosa di più di una azienda che si limita a produrre e consegnare uova. Il Gruppo dispone di un’azienda agricola foraggera, di un mangimificio dove vengono preparati gli alimenti per le bestie e gestisce più di dieci impianti modernamente attrezzati per galline ovaiole allevate “a terra”, all’aperto o con alimentazione biologica.

La filiera controllata e rintracciata Coccodì è in grado di conoscere tutto del processo produttivo e di sviluppo delle galline, fin da quando sono pulcini. Coccodì ha il controllo completo delle fasi di profilassi igienico-sanitaria delle ovaiole; dispone il ritiro delle uova direttamente dagli allevamenti; segue la selezione, la cernita e l’imballaggio delle uova mediante i più sofisticati strumenti di controllo attualmente disponibili; e infine provvede alla consegna delle uova imballate direttamente ai punti vendita in 24-48 ore da Milano a Roma.

Coccodì non ingabbia

Anticipatori di un’idea “rivoluzionaria”, antesignani della datazione delle uova sul guscio, Coccodì ha fatto anche da battistrada nell’adottare modelli di allevamento che tenessero conto dell’habitat, ovvero del benessere ambientale in cui vive la gallina. La libertà di beccare e razzolare in moderni pollai migliora infatti in modo sensibile la qualità della vita degli animali.

Questa considerazione ha indotto l’azienda ad eliminare le gabbie molto tempo prima di altri in Europa.